Rimborsi e Rateizzazioni

Rimborsi

 

Clienti con fornitura attiva

Nel caso in cui venga emessa una nota di credito, contenente importi da restituire a vario titolo al Cliente, gli importi verranno restituiti al Cliente tramite compensazione con la fattura successiva.

 

Qualora il Cliente desideri ricevere immediatamente il rimborso, può richiederlo contattando il Servizio Clienti e scegliendo tra una delle seguenti modalità:

  1. bonifico sul proprio conto corrente comunicando l’IBAN;
  2. assegno vidaut che verrà recapitato tramite raccomandata all’indirizzo indicato dal Cliente.

 

Clienti con fornitura cessata

Nel caso in cui sia stata emessa la fattura di chiusura con lettura reale, il cliente dovrà contattare il servizio clienti per comunicare le modalità con cui desidera ricevere il rimborso, scegliendo tra bonifico e/o assegno vidaut.

Rateizzazioni 

 

Clienti Residenziali  Dilazioni

Il cliente può richiedere la rateizzazione della fattura (ai sensi della Del. 463/2016/R/com) nei seguenti casi:

  1. la bolletta contiene importi relativi a consumi non registrati a seguito di malfunzionamento del gruppo di misura per cause non imputabili al Cliente;
  2. laddove non venga rispettata, anche episodicamente, la periodicità di fatturazione prevista dal contratto;
  3. la rateizzazione sarà concessa in tutti i casi di fatturazione di importi anomali;
  4. qualora la bolletta contenga conguagli sia per dati di misura stimati o reali negli ultimi 12 mesi, sia per ricalcoli di  variazioni stagionali di consumi, sia per modifica componenti di Prezzo, sia per un blocchi di fatturazione, sia per le prime bollette emesse dall’attivazione.

 

Nei casi sopra elencati, verrà concessa la rateizzazione della fattura se:

  1. riguarda somme superiori a 50,00 euro;
  2. avvenga entro 10 gg successivi alla scadenza della fattura da rateizzare.

 

Le modalità di rateizzazione prevedono che:

  1. le rate, non cumulabili, abbiano una periodicità corrispondente a quella di fatturazione salvo diverso accordo tra le parti e comunque non inferiori a due;
  2. le somme rateizzate, per i casi sopra menzionati, siano maggiorate del Tasso di riferimento fissato dalla Banca Centrale Europea (il tasso viene calcolato dal giorno di scadenza della bolletta con la data di pagamento).

 

I clienti che usufruiscono del Bonus Sociale (ai sensi della Del. 584/2015/R/com) per disagio fisico o economico, potranno chiedere anche una ulteriore rateizzazione, di una o più fatture ordinarie (che, pertanto non rientrino nelle fattispecie sopra indicate per le quali sia possibile richiedere la rateizzazione), che non contengano anche una singola rata di un piano di rateizzo attivo. Questa richiesta può essere fatta una sola volta nell’arco di 12 mesi e, per queste operazioni, potrà essere richiesto il versamento di un acconto minimo del 30% della somma da pagare.


In tutti gli altri casi:


Qualora, in corso di vigenza del CONTRATTO, il CLIENTE volesse richiedere una dilazione di pagamento, con pagamento rateale, le somme rateizzate siano maggiorate del Tasso di riferimento fissato dalla Banca Centrale Europea +3,5%


Mercato Tutelato  Gas


Oltre a quanto indicato per il mercato libero, potranno essere concesse  in caso di  MANCATA LETTURA  DEL CONTATORE  per letture non eseguite dal distributore locale, anche se il contatore è accessibile.


La rateizzazione dovrà prevedere rate con ammontare costante, pari almeno al numero di bollette di acconto o stimate ricevute precedentemente a quella di conguaglio.


 

Mercato Libero – Clienti PMI  Dilazione

Il cliente può richiedere la rateizzazione della fattura (ai sensi della Del. 463/2016/R/com) nei seguenti casi:

  1. la bolletta contiene importi relativi a consumi non registrati a seguito di malfunzionamento del gruppo di misura per cause non imputabili al Cliente;
  2. laddove non venga rispettata, anche episodicamente, la periodicità di fatturazione prevista dal contratto;
  3. la rateizzazione sarà concessa in tutti i casi di fatturazione di importi anomali;
  4. qualora la bolletta contenga conguagli sia per dati di misura stimati o reali negli ultimi 12 mesi, sia per ricalcoli di  variazioni stagionali di consumi, sia per modifica componenti di Prezzo, sia per un blocchi di fatturazione, sia per le prime bollette emesse dall’attivazione.

 

Nei casi sopra elencati, verrà concessa la rateizzazione della fattura se:

  1. riguarda somme superiori a 50,00 euro;
  2. avvenga entro 10 gg successivi alla scadenza della fattura da rateizzare.

 

 Le modalità di rateizzazione prevedono che

  1.  le rate, non cumulabili, abbiano una periodicità corrispondente a quella di fatturazione salvo diverso accordo tra le parti e comunque non inferiori a due;
  2. le somme rateizzate, per i casi sopra menzionati, siano maggiorate del Tasso di riferimento fissato dalla Banca Centrale Europea (il tasso viene calcolato dal giorno di scadenza della bolletta con la data di pagamento)

Qualora, in corso di vigenza del CONTRATTO, il CLIENTE volesse richiedere una dilazione di pagamento, con pagamento rateale, le somme rateizzate siano maggiorate del Tasso di dilazione al Tasso del 4,5%